logo zic

Memoria resistente

copertina

Pietro Stara
LA COMUNITÀ ESCLUDENTE

pp. 62 EUR 5,00 Disponibile in formato digitale.

La "Nuova Destra", o meglio la "Nouvelle Droite", nasce in Francia nel 1968 da diverse esperienze della destra radicale e neofascista francese, nel tentativo di rinnovare, anche energicamente, i paradigmi ideologici e gli orizzonti politici di un movimento che era entrato in profonda crisi di pensiero. Questo tentativo di rinnovamento porta una parte dei maggiori intellettuali di riferimento a staccarsi sempre più dalle aree politiche di provenienza e li conduce a cercare una "sintesi"quanto mai difficoltosa tra temi solitamente ad uso della sinistra radicale ed una lettura "a destra"degli stessi.
Questo testo analizza alcuni temi cari alla Nuova Destra, ormai diffusa, almeno dal punto di vista intellettuale, in molte parti dell'emisfero "Occidentale", cercando di riportarli alla loro origine, che non è tanto quella appartenente a gruppi o gruppuscoli che si richiamano al fascismo od al nazismo, quanto ad una visione specificatamente "a destra"del mondo.
Nello stesso tempo l'autore si interroga su categorie politiche utilizzate spesso, ed in maniera disinvolta, "a sinistra", esplorando non soltanto il loro utilizzo, ma anche il significato delle definizioni prese in questione.

[Giugno 2007]

Segnalazioni e recensioni

Umanità Nova n.27 del 09/09/2007
per problemi relativi a queste pagine: web-zic@zeroincondotta.org